Quanto manca a Natale? Inizia a preparare la festa

Natale

Capita così! Ti alzi una mattina e realizzi che l’estate è davvero finita. Da oggi dovrai rinunciare anche a quel solicchio che accompagna i giorni settembrini.  L’aria fresca comincia a farsi sentire già a inizio giornata, e alla sera non esci senza giacca e pashmina! Sarà che io sono una romantica, ma in questi attimi epifanici tende a nascere nel mio cervello la fatidica domanda: quanto manca a Natale?

E così, inizio a contare i giorni, perché in qualche modo pensare al Natale mi ripaga dell’estate trascorsa sotto al mio naso, senza che sia riuscita a fare (come sempre) tutto ciò che avevo in programma.

Ma sì, dai! Non dirmi che non è capitato anche a te?

Senza togliere nulla all’inverno, il pensiero del Natale è un po’  ” la carota” di ognuno di noi, ciò che ci spinge a buttarci nel lavoro, nel momento i cui realizziamo che la nostra estate appena passata è, ormai, solo un ricordo, e le fredde giornate invernali si preparano a bussare alla nostra porta.

Se anche tu in questo momento stai contando i giorni, forse ti farà piacere sapere che il countdown Natale non ha un numero così alto …

Al momento in cui sto scrivendo mancano esattamente:

75 Giorni, 

11 Ore

57 Minuti

ma non preoccuparti per essere aggiornato in tempo reale, ti basta guardare qui, al contagiorni.it

Ebbene? Non sembra anche a te che sia venuta l’ora d’iniziare a programmare la tua festa di Natale? Purtroppo o per fortuna il tempo passa, ed è bene avvantaggiarsi con i preparativi.

A proposito! Tu sai già come sarà il tuo cenone natalizio?

E va bene dai, ho capito!

Seguimi e ti darò io qualche suggerimento!

Quanto manca a Natale? È arrivato il momento di pensarci!

quanto manca a Natale

Ora lasciati andare,  e prova a immaginarti rilassato, mentre bevi un tè caldo di fronte alla finestra. Stai guardando fuori e rabbrividisci, perché mentre tu sei al calduccio nel tuo soggiorno, noti che fuori è tempo di neve.

È proprio in quel momento che ti ricordi che manca pochissimo a Natale, solo qualche giorno.

E tu?

Non hai pensato ancora a nulla! Il panico ti assale, e stai già cercando una scusa nella tua mente che ti giustifichi di fronte ai tuoi conoscenti.  E,  un po’, anche con te stesso…

Sì, perché non hai molte scuse, non hai fatto che ripeterti, ma sì c’è tempo! E invece quando il Natale arriva, arriva! E spesso ti coglie quando tu stai ancora là ad aspettarlo!

Ok, ora, puoi rilassarti… per ora un po’ di tempo ce l’hai (o almeno spero che tu non abbia visto questo articolo troppo tardi) quindi puoi pensare con tranquillità ad organizzare un po’ per volta il tuo Natale!

Sei pronto?

Cena di Natale: tutti i consigli

cena di Natale

1. Lista degli invitati

Per prima cosa, fai una bella lista di tutte le persone che ti piacerebbe avere al tuo cenone di Natale, parenti e amici cari.

Considera anche le persone che a te personalmente piacciono meno, ma che potrebbero far piacere ad altre persone a te care. Il Natale è una festa di pace e armonia, dove tutti hanno  il diritto di condividere degli attimi di serenità; prova a dimenticare le antipatie e vivi sereno questa magica serata.

Sia chiaro, non ti sto dicendo d’invitare qualcuno che tendi a voler strangolare dopo 5 minuti! Però, puoi sopportare persone che non avresti considerato, pensando che può far piacere a chi ti vuole bene!

2. Menu di Natale

Prova a fare un piano del menù di Natale. Scegli  le portate che vuoi mettere sulla tua tavola, tenendo presenti tutti gli invitati. Pensa a ciò che ti piace, ma che rispecchia al meglio il Natale, e non dimenticare di considerare le eventuali allergie!

3. Intrattieni i tuoi ospiti!

Non arenarti solo sulla cena. Sprona la tua fantasia e offri ai tuoi invitati una serata speciale!

Mi spiego meglio!

Quando pensi a quanto manca a Natale, e inizi a contare i giorni uno a uno, ti capiterà di pregustare il piacere di poterti godere un po’ di  tempo con le persone a cui vuoi bene!

Magari ti capita di ricordare i natali passati e quei bei momenti in cui hai riso e ti sei emozionato insieme a loro.

Non è scontato innescare i meccanismi che garantiscano lo stare bene in gruppo. Magari qualche gioco in comunità può strappare qualche risata, ma la solita tombolata in famiglia rischia di annoiare presto!

Prova a rendere particolare la tua cena:  trova un intrattenimento speciale, di quelli che non si aspetterebbe mai nessuno!

Richiedi il servizio di un Babbo Natale vero con tanto di saccone, stracolmo dei regali che vorresti fare alla tua famiglia e  ai tuo amici più cari!

Immagina la faccia dei bambini che si vedranno porgere il regalo che aspettavano, proprio da Babbo Natale in persona!

Calore, risate ed emozioni resteranno i dettagli di una bellissima serata.

Ciò che conta davvero nel Natale non sono gli aspetti più materiali: la buona cena, la bellezza della tavola e i regali perfetti; ciò che conta un po’ per tutti è la fortuna di poter godere di tante cose belle,  insieme a chi vuoi tu! E non c’è modo migliore di stare bene in gruppo, se non provare un’emozione speciale da condividere.

Il Natale è un momento di gioia e spensieratezza,  dove i valori religiosi e della famiglia possono acquistare un ruolo fondamentale.

Conto alla rovescia: quanto manca a Natale? Ma perché ci teniamo così tanto?

mercatini di Natale

Ti sei mai chiesto perché la maggior parte della gente aspetta con trepidazione il Natale?

No, non si tratta solo dei regali  e dell’atmosfera festiva. Si tratta della gioia che infonde tale atmosfera, è il piacere di partecipare a un rituale collettivo che ci trascina al livello inconscio fino all’infanzia.

Pare accordarsi con la mia versione un articolo molto interessante, uscito nel 2013 e aggiornato nel 2014, sull’ Huffingtonpost, del quale cito testualmente un frammento:

Eppure, in questi giorni assistiamo ad una sorta di trance collettiva, quasi un momento generalizzato di regressione all’infanzia, ad un periodo cioè in cui non ci si rendeva conto pienamente della realtà

Giuliana Proietti

In sostanza torniamo tutti un po’ bambini, almeno secondo la psicoterapeuta Proietti. E c’è da crederle, poiché la media delle persone che hanno la fortuna di vivere il Natale, senza troppe preoccupazioni, economiche o di salute, tendono a farsi contagiare fino in fondo da questa sorta di gioia collettiva!

Pensa alle piccole cose: i mercatini di Natale, pieni di cianfrusaglie inspiegabilmente attraenti, le persone che si avvicinano in compagnia a cercare il regalo giusto per i propri conoscenti, la voglia di sorridere, e di vedere le proprie preoccupazioni sotto un’altra luce, quella che magari può aiutarti a trovare parte della soluzione.

Pensa ai dolci esposti alle bancarelle, alla frutta secca, alla cioccolata calda e al vin brulè che si beve per le strade delle città addobbate, e ricche di luci colorate.

Immagina i concerti di Natale, i teatri pieni di gente che fa la fila per guardare gli spettacoli natalizi, i cinepanettoni, e le facce sorridenti dei Bambini.

Se ci rifletti bene, ciò che ami di tutto questo non si esaurisce nei soli oggetti, tu ami le emozioni che  tali oggetti riescono a scatenare!

Quando pensi a quanto manca al Natale non sentirti in colpa per chi è meno fortunato, pensa invece che il periodo natalizio è una bellissima occasione per fare del bane al prossimo. È il momento che puoi dedicare proprio alle persone sole, al fine di farle sentire pensate da qualcuno.

Per il resto, se non lo sai, molti dei nostri sosia di Babbo Natale hanno avuto, e hanno tutt’ora,  molte esperienze con bambini disabili o affetti da malattie. Il loro sorriso è pervaso dalla stessa gioia di qualunque altro bambino.

Se vuoi contattarci per scoprire i nostri servizi e chiederci informazioni, non esitare. Saremo felici di darti tutte le info che ti servono!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al regolamento europeo sulla protezione dei dati personali UE 2016/679 GDPR. Leggi la Privacy Policy completa a questo indirizzo https://verobabbonatale.it/privacy/

Io, come sempre, ti aspetto alla prossima!

 

 

Condividi quest'articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su tumblr
Tumblr
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Chiudi il menu